Gigi Proietti, la sua grande versatilità artistica negli archivi della Cineteca “Maria Pia Casilio”

Nel giorno del suo 80° compleanno, il Paese intero celebra la scomparsa di un grandissimo artista che è universalmente considerato un pezzo significativo della cultura italiana. Attore, comico, cabarettista, regista, doppiatore, Gigi Proietti si affermò al grande pubblico come attore teatrale ma anche nella televisione e nel cinema ebbe la capacità di imporsi grazie alla sua grande versatilità.

Il suo genio e la sua poliedricità sono impressi nella memoria di tutti gli italiani ed in questa direzione, torna la preziosa opera di conservazione della Cineteca “Maria Pia Casilio”. Negli archivi aquilani sono due i lungometraggi presenti in formato 35mm da lui interpretati: La Tosca di Luigi Magni (Italia, 1973), una commedia musicale che vede la presenza di altri grandi attori come Monica Vitti, Aldo Fabrizi e Vittorio Gassmann con le musiche di Armando Trovajoli; Febbre da Cavallo di Steno (1976), la fortunatissima commedia che generò tutta una serie di gag e scene comiche rimaste nell’immaginario collettivo.