Progetto “L’Aquila verso Italia 2019”. LE BISTROT DU CINÉMA.

Sono terminati ieri, Lunedì 19 Dicembre presso i locali dell’amministrazione comunale di Rocca di Mezzo, il lungo ciclo di incontri, proiezioni e laboratori didattici con gli Istituti scolastici di ogni ordine e grado realizzati dalla “Lanterna Magica” presso il Museo dei Mestieri e delle Arti del Cinema e nei vari plessi scolastici del comprensorio. A partire dalle ore 10,30 presso i locali dell’amministrazione comunale di Rocca di Mezzo, gli allievi della scuola primaria e della Scuola media inferiore di Rocca di Mezzo e di Ovindoli, hanno potuto assistere ad interessanti momenti didattici grazie alla proiezione di alcuni lungometraggi. L’intera giornata è stata suddivisa in due distinti momenti; nel corso della mattinata i giovani studenti della classe quinta hanno assistito alla proiezione del capolavoro di Charlie Chaplin The gold rush-La corsa all’oro (Usa, 1925). Nell’immediato pomeriggio, il programma ha previsto il secondo appuntamento con gli studenti della Scuola Media inferiore con la proiezione del film Sarà un Paese di Nicola Campiotti (Italia, 2015).

L’iniziativa si inserisce in un progetto più ampio denominato LE BISTROT DU CINÉMA realizzato con il sostegno del Comune dell’Aquila nell’ambito del progetto “L’Aquila verso Italia 2019”.

All’interno del Museo dei Mestieri e delle Arti del Cinema, verrà dunque realizzato LE BISTROT DU CINÉMA, uno spazio culturale, innovativo ed altamente tecnologico, in grado di coniugare la settima arte alla valorizzazione del territorio. Immersi nel fantastico mondo delle immagini in movimento, sarà possibile conoscere tanti aspetti legati al nostro comprensorio: le bellezze paesaggiste e architettoniche illustrate in numerosi film, le professionalità e gli artisti che la nostra terra ha regalato al cinema, le tradizioni riprese dai documentari storici in pellicola.

202Il progetto ha avuto inizio il 16 luglio 2016 e si concluderà il 31 dicembre 2016 ed ha previsto le seguenti attività:

  • avvio della fase di allestimento dello spazio culturale attraverso lavori di adeguamento espositivo ed acquisizione di strumenti informatici all’avanguardia per la consultazione interattiva delle informazioni;
  • ricerca di materiale d’archivio necessario ad accrescere in modo complementare il patrimonio già conservato;
  • ricerca di immagini per realizzare la sezione fotografica “Abruzzo in set”;
  • ideazione, progettazione e proposta di diverse iniziative culturali che prevedono il coinvolgimento delle scuole di ogni ordine e grado e un pubblico generico di appassionati della settima arte.