Sei in: Istituzione/Il Fondatore

Il Fondatore

Il percorso formativo di Gabriele Lucci inizia precocemente con la frequentazione della Scuola di Arte Drammatica nella sua città natale, L’Aquila. Nel 1976 fonda insieme ad un gruppo di amici ‘Primo Piano’, primo Cineclub della Regione Abruzzo. Contemporaneamente porta a compimento gli Studi in Economia con una tesi su ‘Regioni e Radiotelevisioni’ e, dopo la laurea, crea l’Istituto Cinematografico dell’Aquila “La Lanterna Magica” (Ente Morale), Istituzione Culturale Stabile impegnata da venticinque anni nella ricerca e nella promozione nel settore del cinema e della comunicazione audiovisiva. Gabriele Lucci assume fin dalla fondazione dell’Istituto la carica di Direttore Artistico, che ha ricoperto fino al luglio del 2000; attualmente è Presidente Onorario dell’Istituzione. Con l’Istituto ‘La Lanterna Magica’ ha ideato e coordinato numerose iniziative: “Una Città in Cinema”- 1° Festival Internazionale dei Mestieri e delle Tecniche del Cinema-, le Conferenze Internazionali sul Linguaggio Audiovisivo e sull’Alta Definizione, il Premio Nestor Almendros per i giovani talenti della fotografia cinematografica. Organizza inoltre alcuni workshop internazionali tenuti, tra gli altri, dal direttore della fotografia John Bailey, dall’inventore della steadycam Garrett Brown e da Jim Morris, Presidente della Lucas Digital Film.

Dalla fine degli anni ’80 promuove, in collaborazione con esponenti della cultura e dello spettacolo, la nascita dell’Accademia Internazionale per le Arti e le Scienze dell’Immagine dell’Aquila – Scuola di livello Universitario di alta formazione nel campo del cinema e dei nuovi media, che vede ufficialmente la sua nascita nel 1993. Grazie ai suoi contatti con l’industria e la cultura cinematografica in Italia e all’estero, l’Accademia si inserisce in un circuito internazionale. Nel 2000 ha promosso la fondazione della Cineteca dell’Aquila, che conta oggi oltre 1500 titoli e dell’Abruzzo Film Commission.

Molti dei suoi lavori sono stati recensiti su testate nazionali ed internazionali: da “Los Angeles Time” a “Le Monde”, da “La Repubblica” a “The Guardian”, da “Il Corriere della Sera” a “Variety” da “La Stampa” a “Süddeutsche Zeitung” a “Il Sole 24 Ore”, dalle Reti Radiotelevisive RAI a quelle di Mediaset. Ha tenuto seminari e corsi universitari sul Cinema e ha pubblicato numerosi saggi. Nel dicembre del 2003 ha ricevuto dalla Electa l’incarico di Direttore Scientifico di alcune collane di Cinema.

Ha curato la produzione editoriale della trilogia Storaro – Scrivere con la luce e, nell’ambito della collana Protagonisti del Cinema, il volume Ferretti – L’Arte della Scenografia. Accolto con favore dalla critica e dal pubblico, il volume è stato presentato con successo al Festival di Venezia, alla Casa del Cinema di Roma, all’Università di Los Angeles (UCLA) e, nel marzo 2005, presso il Museo Guggenheim di New York. Dell’aprile 2005 è la pubblicazione di due suoi libri sul cinema per il settimanale “Panorama”, nell’ambito della collana Grandi Arti Contemporanee.

Nel settembre dello stesso anno inaugura la collana Dizionari del Cinema, con le uscite fino al 2008: ‘Western’, ‘Animazione’, ‘Musical’, ‘Noir‘, ‘Fantascienza’, ‘Fantasy’, ‘Erotico’, ‘Mélo’. Nel 2007, infine, è stato pubblicato il volume “Morricone – Cinema e oltre”, imponente biografia sul grande compositore.