Sei in: Centro Archivio/Proposte culturali/Eventi

Eventi

L’Istituto Cinematografico dell’Aquila presente alla XXI edizione del Festival Roseto Opera Prima – 10,16 luglio 2016

Confermata la presenza anche quest’anno dell’Istituto Cinematografico dell’Aquila “La Lanterna Magica” all’interno del programma della ventunesima edizione del Festival Roseto Opera Prima.
Avrà inizio nella giornata di oggi, Domenica 10 Luglio 2016 a partire dalle ore 20.00 in Piazza della Repubblica a Roseto degli Abruzzi, la rassegna cinematografica Roseto Opera Prima dedicata alle migliori Opere Prime di giovani autori cinematografici. L’iniziativa, ideata dal regista Tonino Valerii nel 1996, prevede la composizione di una giuria popolare che sarà presieduta per il quarto anno consecutivo da Carlo Di Stanislao, presidente della “Lanterna Magica”. L’iniziativa terminerà Sabato 16 Luglio in cui verrà selezionato il miglior film in concorso con la consegna della consueta Rosa d’oro al giovane regista emergente.
Madrina d’eccezione per la serata di stasera sarà Madalina Ghenea, la splendida attrice e modella internazionale protagonista di Youth del regista premio Oscar Paolo Sorrentino e conduttrice dell’ultimo Festival di Sanremo. Saranno presenti anche l’attore Alessandro Preziosi ed il maestro regista Palma d’Oro a Cannes, Giuliano Montaldo. Alle ore 21.30 è prevista la prima proiezione del film in concorso, Un posto sicuro di Francesco Ghiaccio (Italia, 2105). In particolare, nella giornata di domani, Lunedì 11 Luglio alle ore 19.00 presso la libreria La Cura a Roseto degli Abruzzi, il regista Giuliano Montaldo presenterà il suo libro, Un marziano genovese a Roma, ed. Felici. In questo libro, l’unico sulla sua vita, emerge il ritratto di un artista e di un uomo che ha sempre raccontato l’individuo in lotta contro il potere, l’oppressione che in tutte le epoche è stata rappresentata dall’arroganza di chi non vuole perdere i privilegi. Una descrizione appassionata di tante battaglie politiche e sociali in cui la vita e le opere di Giuliano Montaldo costituiscono una delle storie più belle, rigorose e al tempo stesso avvincenti del Novecento italiano e del cinema italiano del dopoguerra.

L’incontro sarà moderato dal Presidente dell’Istituto Cinematografico dell’Aquila, Carlo Di Stanislao.

La Cineteca “Maria Pia Casilio” presente a Modena nella prima edizione di BEATVILLE – La vertigine degli anni cinquanta – 11 e 12 giugno 2016

Il centro culturale Almo di Piumazzo con la collaborazione di Ragtime Management e con il Comune di Castelfranco Emilia presentano la prima edizione del festival BEATVILLE – La vertigine degli anni cinquanta. In programma per questo fine settimana a Villa Cacciari – Piumazzo (Modena) una serie di iniziative culturali che comprendono musica swing, cinema, cabaret, allestimenti scenografici, lo street food americano ed inoltre un raduno di auto d’epoca, tutto rigorosamente indirizzato ad un periodo storicamente suggestivo come quello degli anni cinquanta.

All’interno di questo ricco ed articolato programma, la Cineteca dell’Aquila direttamente dai suoi preziosi archivi, proporrà due capolavori del cinema degli anni cinquanta con la proiezione di grandi lungometraggi statunitensi attraverso il mitico Drive in. Il pubblico presente potrà infatti comodamente rimanere in auto ed assistere alla visione del film Fronte del porto di Elia Kazan (Usa, 1954) e Quando la moglie è in vacanza di Billy Wilder (Usa, 1955). L’Istituto Cinematografico dell’Aquila fornirà inoltre tutta la strumentazione necessaria con l’intero allestimento tecnico per le proiezioni in alta definizione.

Il programma delle serate:
Villa Cacciari – Piumazzo (Modena) ore 21.30
Sabato 11 Giugno – Fronte del Porto di Elia Kazan (Usa, 1954)
Domenica 12 Giugno – Quando la moglie è in vacanza di Billy Wilder (Usa, 1955).

La memoria di Mohammad Alì presente all’interno del MuMac, 14 giugno 2016

Le gesta sportive e l’impegno civile del più grande pugile di tutti i tempi vengono ricordati all’interno del Museo dei Mestieri e delle arti del cinema nei locali della Biblioteca Provinciale “Salvatore Tommasi”. Martedì 14 Giugno a partire dalle ore 21.00 con ingresso libero, curiosi ed appassionati potranno ammirare, oltre al rilevante patrimonio costituito da un raro e prezioso materiale d’archivio, un guantone munito di certificato di originalità, autografato dal campione statunitense Cassius Clay. Alle ore 22.00 in programma la proiezione del film Alì di Michael Mann (Usa, 2002). Per la serata di Martedì 14 Giugno a partire dalle ore 20.30, l’Amministrazione provinciale offrirà un servizio gratuito di un bus navetta che consentirà agli utenti iscritti alla Tommasi di raggiungere dalla Fontana luminosa i locali della Biblioteca a Bazzano.

La scomparsa del grande Cassius Clay avvenuta nei giorni scorsi ha certamente provocato un velo di tristezza in tutto il mondo, una figura leggendaria riconosciuta universalmente come icona dei diritti civili. Si convertì all’Islam nel 1964 e cambiò il suo nome da Cassius Clay a Mohammad Alì. Conquistò il titolo mondiale dei pesi massimi nel 1964 a soli ventidue anni, divenne ulteriormente famoso quando rifiutò di arruolarsi per combattere nella guerra in Vietnam – non ho niente contro i vietcong, nessuno di loro mi ha mai chiamato negro – dichiarò, ma questa scelta gli costò l’arresto e l’accusa di renitenza alla leva. Gli venne impedito di lasciare il paese con il divieto di proseguire la sua attività pugilistica. Alì fece ricorso e infine la Corte suprema degli Stati Uniti d’America annullò la sua condanna nel 1971. Riprese a combattere a ventinove anni dopo quattro anni di forzata inattività. Celeberrime sono le sue posizioni a favore degli afroamericani tanto da divenire una delle figure più carismatiche della cultura popolare americana. Il suo soprannome era “The Greatest”, il più grande ed ancora oggi è ricordato come lo sportivo più famoso di tutti i tempi.

Una parte del materiale esposto negli spazi museali proviene dalla collezione privata di Marco Reato, imprenditore aquilano appassionato di cinema che ha collaborato all’allestimento del Museo dei Mestieri e delle arti del cinema nel luglio 2014. Un’importante operazione culturale nell’ambito di molteplici iniziative ideate e realizzate in virtù di una costante e proficua sinergia tra l’Istituto Cinematografico dell’Aquila e la storica Biblioteca Tommasi, custode della memoria ma anche attenta interprete delle attuali esigenze del territorio e della comunità.

L’intera iniziativa è resa possibile grazie anche alla disponibilità del Presidente della Provincia, Antonio De Crescentiis ed alla Direttrice della Biblioteca, Maria Concetta Ruffo.

Informazioni:
Segreteria Biblioteca Provinciale – 0862.61964
Referente Istituto Cinematografico dell’Aquila – 366.2898539

Facebook